Cordoba

Dopo tanti impegni riesco finalmente a concludere il racconto del mio ultimo viaggio in Spagna, a Siviglia e Cordoba. Vi ricordo che potete trovare la prima parte cliccando qui. 🙂

After being super busy, I can finally finish to tell you about my last journey in Spain, to Seville and Cordoba. Before starting, I remind you that you can read the first part by clicking here. 🙂

day 3:

Il terzo giorno avevamo pianificato di visitare Cordoba, che dista solamente 45 minuti circa di treno da Siviglia. La stazione di Santa Justa è molto comoda da raggiungere, ed è appunto da lì che siamo partiti la mattina presto, arrivando a Cordoba intorno alle 10.00. La nostra prima tappa è stata la Mezquita, ovvero la moschea, che mi ha lasciata senza parole. Il complesso è enorme, e una volta dentro il senso di grandezza della struttura è ancora più forte! Le arcate sono pazzesche, e tutto l’interno è davvero meraviglioso.

We had planned to visit Cordoba the third day, which is only about 45 minutes by train from Seville. The station of Santa Justa is very easy to reach, and it is right from there that we left early in the morning, arriving in Cordoba around 10am. Our first stop has been the Mezquita, the mosque, which left me speechless. The structure is huge, and once inside the sense of greatness is even stronger! The arches are amazing, and all of the inside is beautiful.

CordobaCordobaCordoba

Dopo aver visitato la Mezquita (straconsigliata), tappa successiva sono stati i Giardini dell’Alcázar, altro punto forte della città. Ho preferito l’Alcázar di Siviglia, che secondo me rimane imbattibile, ma anche questo è davvero bellissimi, soprattutto nella parte esterna, che è un tripudio di fontane, piante curatissime e fiori colorati.

After visiting the Mezquita (absolutely a must-see), our next stop has been the Gardens of the Alcázar, another symbol of the city. I preferred the Alcázar of Seville, which is unbeatable for me, but this one is beautiful too, especially in the external part, full of fountains, plants and bright coloured flowers.

CordobaCordobaCordoba

Ciò che ho preferito di Cordoba è stato girovagare per le meravigliose stradine del centro: i patios spagnoli che si intravedono all’interno delle abitazioni sono qualcosa di fantastico, con i loro soffitti alti e le piante rigogliose. Assolutamente consigliata è la Calleja De Las Flores, uno scorcio veramente caratteristico le cui pareti sono riempite da vasi di fiori colorati. A Cordoba è facile ritrovarsi in piccoli spiazzi pieni di fiori colorati e dall’aria caratteristica.

My favourite part about Cordoba was strolling around the little cute streets of the centre: the Spanish patios that you can spot inside the houses are fantastic, with their high ceilings and their flourishing plants. I would absolutely recommend the Calleja De Las Flores, such a characteristic street whose walls are full of flowers vases. It is easy in Cordoba to find yourself in little squares full of coloured flowers.

CordobaCordobaCordoba

CordobaCordobaCordoba

Siamo tornati a Siviglia nel tardo pomeriggio, e prima di rientrare in hotel per prepararci per la cena abbiamo fatto di nuovo un salto a Piazza di Spagna, che con la luce del tramonto è ancora più bella.

We came back to Seville in the late afternoon, and before going to the hotel to get ready for the dinner, we quickly visited Place of Spain once again, and I have to say it was even more beautiful with the sunset light.

Cordoba

Come luogo dove trascorrere la nostra ultima serata spagnola abbiamo scelto ancora una volta il Barrio de Santa Cruz, che ci ha letteralmente conquistato. Di sera è così vivo, così animato, che meritava davvero un’altra visita. Abbiamo trovato un (vero!) ristorante italiano, La Gallina Bianca, carinissimo nell’arredamento e dove abbiamo mangiato una pizza ottima. Dopo cena passeggiata per le strade del Barrio fino ad arrivare di nuovo nella zona più centrale. Salutare Siviglia è stata dura, anche se sono stati solo pochi giorni questa città mi ha davvero conquistata, e spero di poter tornare molto presto!

We choose the Barrio of Santa Cruz as the place to spend our last night in Sevilla, this place literally got our hearts. It is so lively at night that it totally deserved one more visit. We found a (real!) Italian restaurant, La Gallina Bianca, which had such a cute interior decoration and where we had a delicious pizza. After dinner we had a walk in the streets of the Barrio until we arrived once again in the central zone of the city. Saying goodbye to Sevilla was really hard, even if I stayed only for a few days this city really got my heart, and I hope I’ll be able to go there again soon!

Lucrezia ♥

CordobaCordoba

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...