Siviglia / Seville

Eccomi di nuovo qui! Mi scuso per l’assenza di questi giorni, ma sono stata super impegnata tra l’università, il mio compleanno (!) e, principalmente, quello di cui sto per parlarvi: il mio viaggio in Spagna, per visitare Siviglia e Cordoba! 😀

L’occasione è stata il compleanno di mia madre, che da tempo voleva visitare l’Andalusia; abbiamo quindi approfittato della concomitanza delle vacanze di Pasqua e siamo partiti! 🙂

Dal momento che abbiamo trascorso tre giorni a Siviglia e una giornata a Cordoba, ho pensato di “dividere” il viaggio in due post, per parlarvi con calma di entrambe queste città che meritano tantissimo, e per mostrarvi meglio tutte le foto che ho scattato in questi giorni (e sono davvero tante! 😛 ). Partiamo quindi con Siviglia! ♥

Here I am again! I’m sorry for the absence of these days, but I’ve been super busy with university, my birthday (!) and, mainly, with what I’m going to talk you about: my journey to Spain, to visit Seville and Cordoba! 😀

The occasion was my mom’s birthday, who had wanted to visit Andalusia for a long time; so we took advantage of the Easter holidays and we left! 🙂

Since we spent three days in Seville and one in Cordoba, I thought I would “divide” the journey in two posts, to tell you better about these two cities who really got my heart, and to show you all the pictures I took during these days (and they’re a lot! 😛 ). So let’s start with SEVILLE! ♥

Siviglia / Seville

Siviglia / SevilleSiviglia / Seville

DAY 1:

Siamo arrivati a Siviglia intorno alle 9.30 (dopo una fantastica sveglia alle 3!) e dall’aeroporto ci siamo subito diretti al nostro hotel, il Meliá Sevilla, situato a due minuti da Plaza de España, il simbolo per eccellenza della città. Dopo aver lasciato i bagagli in hotel, la nostra prima tappa è stata proprio la piazza, che non ha deluso le nostre aspettative: in una parola, mozzafiato. L’intera piazza è decorata da marmi e ceramiche meravigliosi, ed è attraversata da un canale con quattro magnifici ponti ricchi di dettagli. Ho adorato le panche in ceramica che costeggiano l’intero ambiente, ciascuna delle quali simboleggia una regione spagnola. Ogni angolo è speciale e particolare a modo suo: come primo impatto della città è stato senza dubbio positivo!

We arrived to Seville at 9.30am (after waking up at 3am!!) and from the airport we went to our hotel, the Melià Sevilla, located just two minutes from Plaza de España, the most important symbol of the city. After leaving our suitcases at the hotel, our first stop has been right the square, which didn’t fall short of expectations: it’s wonderful. The whole square is decorated with marbles and ceramics that seriously make it amazing, and it’s crossed by four bridges and a canal. I totally loved the benches in ceramic around the entire square, each one representing a Spanish district. Every corner is special and particular: as a first impact of the city, it was super positive!

Siviglia / SevillaSiviglia / SevilleSiviglia / Seville

Dopo aver visitato Plaza de España ci siamo diretti a piedi verso il centro vero e proprio della città, che da lì non dista molto. Lungo il percorso sono rimasta davvero colpita dall’ordine e dall’atmosfera della città, piena di spazi verdi e di palme altissime, tanto che spesso e volentieri sembra di trovarsi in un luogo tropicale. Arrivati in centro abbiamo mangiato vicino Puerta de Jerez, altra piazza principale della città. Finalmente ristorati ci siamo messi in coda per visitare quello che, a mio parere, è la vera meraviglia della città: il palazzo reale dell’Alcázar. Il complesso dell’Alcázar è grandissimo, ed ogni angolo è semplicemente meraviglioso: l’influenza islamica nell’architettura lo rende luogo degno di essere definito magico. Il suo punto forte è dato dai giardini, curati nei minimi particolari e dai colori splendidi. Un mix di architettura e natura che mi ha lasciata senza parole.

After visiting Plaza de España we walked to the city centre, which is not very distant from there. Along the way I’ve been really impressed by the order and the atmosphere of the city, full of green spaces and tall tall palms, which made me feel more than once like I was in a tropical place. Arrived in the centre, we had lunch near Puerta de Jerez, another of the main squares of the city. Finally restored we started queuing to visit the place that, in my opinion, is the real wonder of the city: the royal palace of the Alcázar. The Alcázar is huge, and every corner of it is simply beautiful: the Islamic influence in the architecture makes it a place that you can really define “magic”. Its highlight is given by the gardens, with so much attention to the details and full of bright colors. A mix of architecture and nature that definitely left me speechless.

Siviglia / SevilleSiviglia / Seville

Dopo esserci riposati un po’ in hotel, la sera abbiamo esplorato il Barrio di Santa Cruz, uno dei quartieri centrali della città che mi ha totalmente conquistata. Passeggiare di stradina in stradina in questo quartiere è un’esperienza da non perdere a Siviglia: palazzi colorati, fiori, negozietti e ristoranti di tutti i tipi: straconsigliato! Abbiamo mangiato un’ottima paella per terminare al meglio la nostra prima giornata!

After resting a bit in the hotel, in the evening we explored the Barrio of Santa Cruz, one of the central neighborhoods of the city that totally conquered my heart. Strolling from alley to alley in this place is an experience you can not miss if you go to Seville: coloured buildings, flowers, little shops and every kind of restaurant: definitely recommended! We ate a great paella to end our first day in the best way possible!

Siviglia / SevilleSiviglia / SevilleSiviglia / Seville

Day 2:

Abbiamo iniziato la nostra seconda giornata a Siviglia con una super colazione al Meliá, e ci siamo poi diretti verso la Cattedrale di Siviglia. Lì abbiamo visitato prima l’Archivio delle Indie e poi la Cattedrale. La Chiesa è enorme, e da lì si può salire sulla Giralda, la torre ex-minareto dell’edificio. Dalla torre si dovrebbe avere una vista panoramica della città, ma purtroppo a causa dell’afflusso enorme di gente non abbiamo potuto vederla al meglio. Tappa successiva è stata Plaza Nueva, da cui si accede alle vie principali dello shopping: Calle Sierpes e Calle Tetuán, proseguendo poi per una delle attrattive più moderne della città, ovvero il Parasol. Questa sorta di “ombrello” gigante non ha una vera e propria funzione pratica, ma è comunque piacevole da vedere.

We started our second day in Sevilla with a super breakfast at the Meliá, and after that we went to the Seville Cathedral. Once there, we first visited the Archive of the Indies and then the Cathedral itself. The Church is huge, and from there you can go up to the Giralda, the tower/former-minaret of the building. You’re supposed to have a panoramic view of the entire city from the tower, but due to the huge amount of people, we couldn’t really have it. Our next stop has been Plaza Nueva, from which you can go the main shopping streets of the city, Calle Sierpes and Calle Tetuán, continuing then to one of the most modern attractions of Seville, the Parasol. This sort of “big big “umbrella” doesn’t really have a practical function, but it’s still nice to see.

Siviglia / SevilleSiviglia / Seville

Siviglia / SevilleSiviglia / Seville

Mommy, the birthday girl! 😉

Dopo il Parasol, la tappa della giornata che ho preferito: la Casa de Pilatos, un palazzo andaluso stupendo, ricco di azulejos preziosi, giardini e ceramiche. Le cascate di fiori colorati dall’alto sono un qualcosa di meraviglioso, e il bel tempo di queste giornate ha sicuramente contribuito allo spettacolo.

After the Parasol, the stop of the day that I preferred: the House of Pilatos, an amazing Andalusian palace, full of precious azulejos, gardens and ceramics. The bright coloured flowers pouring from the garden rooftops are simply fantastic, and the good weather of these days surely contributed to the spectacle.

Siviglia / SevilleSiviglia / SevilleSiviglia / Seville

La sera abbiamo finalmente festeggiato il compleanno di mia madre! Dopo una dolce sorpresa in hotel, e dopo aver visitato la zona di Triana (splendida la vista dal lungofiume!), abbiamo deciso di provare le famose tapas spagnole, e ne è valsa davvero la pena. Abbiamo cenato nel ristorante Albarama, in centro, e abbiamo assaggiato varie tapas (e vari dolci! 😉 ) veramente buonissime. Un’altra splendida giornata a Siviglia. 🙂

In the evening we finally celebrated my mommy’s birthday! After a sweet surprise in the hotel, and after visiting the area of Triana (I highly recommend the view from the riverside!), we decided to try the famous Spanish tapas and it was really worth it! We had dinner in the Albarama restaurant, in the city centre, and we tried different tapas (and different sweets! 😉 ) that were super good. Another beautiful day in Seville. 🙂

Siviglia / SevilleSiviglia / Seville

 Siviglia / SevilleSiviglia / SevilleSiviglia / Seville

Nel prossimo post vi parlerò di Cordoba e dell’ultima giornata a Siviglia, nel frattempo fatemi sapere cosa pensate di questo post, se siete stati anche voi in una di queste città e se avete dei suggerimenti.. Insomma, tutto quello che volete! 😀

In the next post I’ll write about Cordoba and the last day in Seville, in the meantime let me know what you think of this post, if you’ve been in one of these cities and you have any tips… In short, everything you want! 😀

Lucrezia ♥

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...